• MARTEDÌ 22 SETTEMBRE 2020 - S. Maurizio martire

Foiano, che festa per il Santo Patrono

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Foiano di Val Fortore.  Come ogni anno il 24 Giugno in tutto il comprensorio fortorino si respira un atmosfera di festa religiosa e civile. Oggi infatti è la festa in onore di San Giovanni Eremita Santo Patrono di  Foiano di Val Fortore.  Questa mattina si è tenuta la conosciuta processione per portare la statua del Santo verso la località di "San Giovanni a Mazzocca", dove sorge la chiesa in onore del Patrono. 
Questa giornata viene vissuta dalla comunità fortorina con profonda e vera devozione religiosa. Quando la statua del Santo è uscita dalla porta principale della chiesa Madre del Santissimo Rosario, come succede sempre ci sono stati momenti di profonda emozione e commozione. E' una ritualità, religiosa e poi civile, che rende uniti tutti i cittadini, non solo della comunità di Foiano, ma di tutto il comprensorio fortorino, trasformando i tre giorni festivi unici e caratteristici per ogni anno che passa. 
Bisogna ricordare inoltre che il Santuario di San Giovanni è stato ritenuto e confermato ufficialmente Santuario Diocesano. San Giovanni a Mazzocca è sede di una chiesa ricostruita negli anni novanta dopo il terremoto del 1980. La chiesa è intitolata a S.Giovanni Eremita. Nel 1880 questa chiesetta minacciava di crollare e allora il municipio di Foiano grazie al contributo delle famiglie più munificenti del luogo, fece ricostruire i muri di sostegno e le così dette stanze. Negli anni trenta e sessanta la chiesetta fu nuovamente riparata per essere definitivamente demolita nel 1980. Oggi alle spalle della chiesa, in direzione San Marco dei Cavoti esiste un lago artificiale e un area pic nic un tempo dove erano situati gli alloggi del vecchio monastero. Tra l’altro proprio in questi giorni il Comune di Castelvetere in Valfortore ha voluto dare un nuovo impulso, attraverso una delibera di Consiglio Comunale, alla corale e forte richiesta della comunità a favore di San Giovanni eremita da Tufara a Patrono del Fortore e pertanto ha invitato tutti i comuni del Fortore, non solo quello beneventano ma anche la parte molisana, a promuovere la stessa iniziativa. Infatti già alcuni anni fa da parte dei Comuni del fortore ci fu una iniziativa finalizzata alla proclamazione di San Giovanni Eremita da Tufara a Patrono del Fortore. Nel 2007 ci fu un convegno a Castel Vetere in Val fortore con la partecipazione del Vescovo di Benevento e del Vescovo di Campobasso, dei parroci della zona, diversi sindaci del comprensorio per promuovere la citata iniziativa. Giuseppe Addabbo
   



Sannioportale.it