• GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE 2020 - S. Pacifico da S. Severino

Focus sulla bellezza al Meeting "Le due Culture"

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Ariano Irpino.  Nel solco tracciato da Snow, Biogem ospita annualmente il Meeting “Le Due Culture”. Quest’anno il Meeting, giunto alla settima edizione, sarà dedicato a “La bellezza”. Le attività di Biogem sono organizzate in tre aree funzionali: Genetics and Translational Medicine (GTM), Medicinal Investigational Research (MIR), Life and Mind Science School (LIMSS). L’area Genetics and Translational Medicine (GTM) opera nel campo della ricerca biomedica con lo scopo di facilitare il trasferimento dei risultati in nuove e più efficaci applicazioni diagnostiche e terapeutiche. L’area è strutturata nei seguenti laboratori: Biologia delle cellule staminali, Bioinformatica, Tossicologia dei sistemi biologici, Immunogenetica, Nefrologia traslazionale, Oncologia molecolare, Modelli murini geneticamente modificati di malattia. L’area Medicinal Investigational Research (MIR) è orientata alla ricerca preclinica, nel processo di sviluppo di nuovi farmaci. Il MIR è suddiviso in 4 strutture: Preclinical Research, Protein factory, Natural Product, Forensic Genetics. Unità fondamentale del Preclinical Research è la Animal Facility, struttura rilevante per dimensioni (può accogliere fino a 30.000 roditori circa) e per tecnologia. (Il premio Nobel Capecchi ha scritto in merito: “...lo stabulario di Biogem è eccezionale... ed è il migliore tra quelli che io ho visto in Europa”). L’area Life and Mind Science School (LIMMS) realizza, in collaborazione con 4 Università, una laurea magistrale. Organizza, inoltre, corsi di formazione post-laurea e corsi ECM. Programma Mercoledì 2 settembre Ore 16.30: Apertura Ortensio Zecchino Presidente Biogem La bellezza moderna Stefano Zecchi Università degli Studi di Milano Is Creative Science Beautiful? Timothy Hunt Premio Nobel per la Medicina nel 2001 Timothy Hunt Premio Nobel per la Medicina nel 2001 Nato a Neston, Gran Bretagna, nel 1943. Biochimico, Premio Nobel per la Medicina per i suoi studi riguardo al ciclo cellulare e all’attività delle cicline. Dal 1990 è ricercatore presso l’Imperial Cancer Research Fund, oggi noto come Cancer Research UK, London Research Institute, nel Regno Unito. Membro dell’Advisory Council per la Campaign for Science and Engineering, nonché membro del Selection Committee for Life Science and Medicine che seleziona i vincitori dello Shaw Prize. Hunt è stato nominato Fellow of the Royal Society (FRS) nel 1991 e membro straniero della U.S. National Academy of Sciences nel 1999. Nel 2001 è stato insignito del Premio Nobel in Fisiologia e Medicina insieme a Leland Hartwell e Paul Nurse. Nel 2006 è stato insignito della Royal Medal per le sue scoperte scientifiche in ambito cellulare e nominato cavaliere dalla Regina Elisabetta. Giovedì 3 settembre Ore 16.00: La bellezza dello spirito. Il caso della Rosa Bianca Lorenzo Tibaldo Storico e saggista Ore 16.45: Dibattito Ore 17.00: Bellezza dell’universo o armonia del caso? Dialogo sul libro “Il sorriso di tenerezza. Letture sulla custodia del creato” di Paolo Portoghesi. Ne discutono: Alberto Melloni, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Antonio Ereditato, Paolo Portoghesi, Università degli Studi di Roma “La Sapienza” Ore 18.30: Dibattito, ore 19.00: La bellezza dell’ignoto: è utile sapere quello che c’è da sapere del nostro DNA? Giuseppe Remuzzi Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Bergamo Presidente Società Internazionale di Nefrologia Ore 19.45: Dibattito Università di Berna, Direttore Laboratory for High Energy Physics e Albert Einstein Centre for Fundamental Physics. Venerdì 4 settembre Ore 18.45: La bellezza nell’estetica de “I maestri cantori di Norimberga” di Wagner Paolo Isotta Storico della musica Ore 19.30: Dibattito Ore 16.00: La bellezza del pensiero scientifico arcaico. Dal taoismo all’energetica dei sistemi Fabrizio Jacoangeli Università degli Studi “Tor Vergata”, Roma Ore 16.45: Dibattito Ore 17.00: Pace e bellezza Ne discutono: Cosimo Risi Ambasciatore d’Italia a Berna Yahya Sergio Yahe Pallavicini Vicepresidente e Imam della Comunità Religiosa Islamica Italiana Ore 18.30: Dibattito Sabato 5 settembre Ore 16.30: Splendida Bisanzio, o degli sguardi incrociati tra Oriente ed Occidente Alessandra Ricci Koc University, Istanbul, Turkey Ore 17.15: Dibattito Ore 17.30: La bellezza e la verità dell’arte Ettore De Conciliis Pittore e scultore Ore 18.15: Dibattito Ore 18.30: La Bellezza nel suono: Armonia, Sentimento, Virtù. Francesco Libetta Pianista, compositore e direttore d’orchestra Ore 19.15: Dibattito. Domenica 6 settembre Ore 10.30: Mente e bellezza Ugo Morelli Università degli Studi di Bergamo Ore 11.15: Dibattito Ore 12.00: La bellezza ha dei diritti? Dino Cofrancesco Università degli Studi di Genova Ore 12.45: Dibattito Domenica 6 settembre 2015 Le 2ue Culture Ore 16.30: Il bello, l’interessante, lo “spettacoloso”. Peripezie dell’Estetica, da De Sanctis a Croce Emma Giammattei Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, Napoli Ore 18.00: La bellezza del creato Antonino Zichichi Professore Emerito di Fisica Superiore - Università degli Studi di Bologna Domenica 6 settembre 2015 Ore 19.00: Premio Letterario “Maria Antonia Gervasio” Alla migliore opera di divulgazione scientifica edita nel biennio 2014/2015 Ore 19.15: Commiato Ortensio Zecchino Presidente Biogem. In occasione delle Due Culture sarà allestita una mostra di Disegni e Sculture di Emilio Greco “L’istante della tua bellezza” Ortensio Zecchino nato ad Asmara nel 1943. E’ presidente di Biogem. Docente di Storia del diritto medievale e moderno. Ministro dell’Università e della Ricerca in 3 Governi. Parlamentare europeo (1979/1984). Senatore della Repubblica per 4 legislature (ha presieduto le Commissioni Giustizia, Cultura e Affari europei). Presidente del Comitato Direttivo dell’Enciclopedia Treccani “Federico II Enciclopedia Fridericiana”. Presidente e Fondatore del Centro Europeo di Studi Normanni. Autore di opere monografiche di storia del diritto medievale. Stefano Zecchi nato a Venezia nel 1945. Scrittore, giornalista e professore ordinario di estetica presso l’Università degli Studi di Milano, è stato assessore alla cultura al Comune di Milano dal 2005 al 2006. Ha insegnato in diverse università straniere: tra esse, quella che ricorda con maggiore interesse e che più l’ha coinvolto è l’Università Tagore di Calcutta, in India. Timothy Hunt nato a Neston, Gran Bretagna, nel 1943. Biochimico, Premio Nobel per la Medicina per i suoi studi riguardo al ciclo cellulare e all’attività delle cicline. Dal 1990 è ricercatore presso l’Imperial Cancer Research Fund, oggi noto come Cancer Research UK, London Research Institute nel Regno Unito. Membro dell’Advisory Council per la Campaign for Science and Engineering, nonché membro del Selection Committee for Life Science and Medicine che seleziona i vincitori dello Shaw Prize. Lorenzo Tibaldo nato a Pinerolo nel 1952. Professore in Lettere, Storia e Filosofia; è stato docente di Materie letterarie nella Scuola Secondaria Superiore. In qualità di ricercatore storico si occupa principalmente delle forme associative del Movimento operaio e sindacale e della Resistenza. Tra le sue ultime pubblicazioni, La Rosa Bianca -Giovani contro Hitler, Torino, 2014. Alberto Melloni nato a Reggio nell’Emilia nel 1959. Storico, studioso di storia del cristianesimo e in particolare del Concilio Vaticano II, è tra i principali ispiratori della cosiddetta Scuola di Bologna. Ha insegnato nelle Università di Bologna e di Roma Tre ed è attualmente ordinario di storia del cristianesimo nell’Università di Modena-Reggio Emilia, titolare della cattedra Unesco sul pluralismo religioso e la pace dell’Università di Bologna, dirige la Fondazione per le scienze religiose Giovanni XXIII di Bologna. Antonio Ereditato nato a Napoli nel 1955. Fisico, è professore all’Università di Berna, direttore del Laboratory for High Energy Physics e dell’ Albert Einstein Centre for Fundamental Physics. Laureato e dottorato presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, ha successivamente lavorato al centro di ricerche nucleari di Strasburgo, al CERN e all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Napoli, ricoprendo il ruolo di dirigente di ricerca dal 1998. Dal 2006 è professore ordinario di fisica delle particelle elementari presso l’università Paolo Portoghesi nato a Roma nel 1931. Architetto, saggista, teorico dell’architettura e docente universitario. Presidente del Politecnico di Milano nel 1968, è professore ordinario presso la Facoltà di Architettura della Sapienza di Roma. Studioso della cultura islamica, è autore del progetto delle Moschee di Roma e di Strasburgo e nel 1976 progetta il Palazzo dei reali di Giordania ad Amman. Attualmente tiene il corso di Geoarchitettura presso la Facoltà di Architettura della Sapienza. Nel 1979 viene eletto direttore della Biennale di Venezia. Giuseppe Remuzzi nato a Bergamo nel 1949. Dal 1996 al 2013 ha ricoperto l’incarico di Direttore del Dipartimento Pubblico-Privato di Immunologia e Clinica dei Trapianti di Organo (collaborazione tra Ospedali Riuniti di Bergamo e Istituto Mario Negri), dal 1999 è direttore dell’U.O. di Nefrologia e Dialisi e dal 2011 direttore del Dipartimento di Medicina dell’Azienda Opspedaliera Papa Giovanni XXIII (ex Ospedali Riuniti) di Bergamo. Dal giugno 2013 è presidente della International Society of Nephrology (ISN) per il biennio 2013-2015. Cosimo Risi nato a Salerno nel 1951. Dal 1979 ricopre importanti ruoli diplomatici internazionali. Ministro consigliere alla Rappresentanza permanente presso le Organizzazioni Internazionali in Ginevra e accreditato, in qualità di Rappresentante Permanente, presso la Conferenza del Disarmo in Ginevra, con titolo e rango di Ambasciatore, dal 2012. Dal 2013 ambasciatore d’italia a Berna, docente di Geopolitica e geoeconomia alla Link Campus di Roma. Yahya Sergio Yahe Pallavicini nato nel 1965. Imam della moschea al-Wahid di Milano e vice presidente della Co.re.is - Comunità religiosa islamica italiana, è tra i fondatori del comitato di imam, rabbini e cristiani per la pace costituito dall’Unesco, oltre che consigliere per i rapporti con il Vaticano e l’Italia dei 138 sapienti musulmani internazionali firmatari del documento Una Parola Comune. Dal 2006 è consigliere del Ministero dell’Interno nella consulta per l’Islam italiano e presidente del Consiglio ISESCO per l’educazione e la cultura in Occidente. Paolo Isotta nato a Napoli nel 1950. Storico della musica e critico musicale del Corriere della Sera (dal 1980). Studi di pianoforte col maestro Vincenzo Vitale, corsi di teoria musicale dal maestro De Santis, composizione con Renato Parodi e poi con Renato Dionisi. Dopo il liceo studiò presso la Federico II sia Lettere sia Giurisprudenza. Nel 2007 fu premiato dal ministro Rutelli con la medaglia d’oro ai Benemeriti della cultura e dell’arte. Alessandra Ricci Assistant Professor presso il Dipartimento di Archeologia e Storia dell’Arte dell’Università di Koc, Istanbul, Turchia. Già Direttore Associato del Research Center for Anatolian Civilizations, RCAC. Impegnata in lavori archeologici in Turchia, in particolare nella regione della Tracia, la città di Istanbul e relative periferie. Impegnata con l’UNESCO in un progetto di recupero presso il sito bizantino della Mesopotamia nel Sud dell’Albania. presso l’università di Berna. Ettore De Conciliis nato ad Avellino nel 1941. Pittore e scultore, diventa famoso nel 1965 per la realizzazione del “Murale della pace”, opera monumentale parietale realizzata con la collaborazione di Rocco Falciano, presso la Chiesa di San Francesco ad Avellino. De Conciliis è anche autore del Memoriale di Portella della Ginestra in Sicilia, un’opera di land-art. De Conciliis è stato invitato alla Biennale di Venezia nel 2011 ed ha esposto nel museo Estorick dell’arte italiana a Londra nel 2014. Francesco Libetta nato a Galatone (LE) nel 1968. Pianista, compositore e direttore d’orchestra, la sua formazione artistica si è sviluppata soprattutto in Francia e in Russia. Dopo essersi imposto all’attenzione internazionale nel 2000 al Miami International Piano Festival of Discovery, è stato invitato in stagioni concertistiche negli Stati Uniti, a Londra, Parigi, Stoccolma, Oslo, Barcellona, Hong Kong, Tokyo e Osaka. Insegna musica da camera presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce. Ugo Morelli nato a Grottaminarda nel 1951. Saggista e psicologo, studioso di scienze cognitive, è professore di psicologia del lavoro e delle organizzazioni presso l’Università degli Studi di Bergamo. È presidente del comitato scientifico della Scuola per il governo del territorio e del paesaggio della Provincia Autonoma di Trento. I suoi interessi si concentrano in particolare sullo studio dei processi psichici nei gruppi e nelle istituzioni e, in particolare, sul rapporto menteapprendimento. Dino Cofrancesco nato ad Arce (FR) nel 1942. Ha svolto ricerche sul pensiero liberale europeo dell’Ottocento, soprattutto francese e inglese, sulla teorica federalista, sui “miti politici”, sulla destra totalitaria, sul pensiero conservatore, sulla funzione degli intellettuali nella società contemporanea, sulla cultura azionista. All’attività accademica, negli anni scorsi, ha alternato una intensa collaborazione a quotidiani come il Corriere della Sera, il Secolo XIX e a riviste d’area (di destra e di sinistra) come Liberal (su Liberal mensile ha curato la rubrica cinematografica), Ideazione, Democrazia e Diritto. Emma Giammattei è una storica della letteratura e critica letteraria, professore ordinario di Letteratura italiana presso l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, dove è Preside della Facoltà di Lettere, e docente di Storia della critica presso l’Istituto italiano per gli studi storici fondato da Benedetto Croce. Il saggio Retorica e idealismo. Croce nel primo Novecento ha segnato una fase degli studi crociani, concentrando la ricerca su Croce non più solo come filosofo o politico ma come scrittore. Antonino Zichichi Professore Emerito di Fisica Superiore nell’Università di Bologna, è autore di oltre 1100 lavori scientifici, tra cui 7 scoperte, 5 invenzioni (nessuna brevettata), 3 idee originali che hanno aperto nuove strade nella Fisica Subnucleare delle alte energie, e 4 misure di alta precisione di quantità fisiche fondamentali. Una delle scoperte riguarda il primo esempio di particella barionica con carica di “Bellezza” nell’Universo Subnucleare. Nel 1963 ha fondato il Centro di Cultura Scientifica Ettore Majorana. È Presidente della “World Federation of Scientists” Gianni Vigoroso



Sannioportale.it