• SABATO 19 SETTEMBRE 2020 - S. Gennaro vescovo

Energie rinnovabili, il primato è di Salerno

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Salerno.  Salerno prima nelle energie rinnovabili. La nuova frontiera è già attiva da qualche anno in città, ma anche in provincia, con il Comune di Salerno che la fa da padrone per quanto riguarda una speciale graduatoria nazionale che riguarda i capoluoghi di provincia. Una superiorità netta e decisa con oltre 185 kW installati ogni mille abitanti che conferma come il Comune di Salerno abbia puntato notevolmente sul rinnovabile. Non c’è storia con tutte le altre a conferma dei distacchi abissali. Massa può vantare appena 31,91 kW, seguita da Padova con 30,34 kW e Ascoli Piceno con 30,07 kW. Un primato che è destinato a durare, visto che sono state implementate anche le posizioni cittadine in cui sono stati installati i pannelli fotovoltaici. Da 6 a 8 con gli ultimi in ordini cronologico che si riferiscono ai tetti della Scuola Elementare “Alemagna” e la Cittadella Giudiziaria. Strutture che possono produrre, rispettivamente, una producibilità annua di 18.750 kWh e 300mila kWh. “E’ la conferma che quello che diciamo poi facciamo. – ha affermato l’assessore comunale alle Politiche Ambientali, Gerardo Calabrese  (foto) – Siamo stati sempre attenti alla green economy e non solo a parole. I fatti dimostrano chiaramente che abbiamo messo in atto tutti gli strumenti sul fronte dell’energia rinnovabile, migliorando anche la qualità dell’aria con minori emissioni d’anidride carbonica. Sono fatti, non più parole”.    Antonio Roma



Sannioportale.it