• VENERDÌ 7 AGOSTO 2020 - S. Gaetano sacerdote

Ecco l’estate, tempo di tagli negli Ospedali

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Salerno.  Con l’arrivo dell’estate iniziano i disagi per chi ha bisogno di cure presso le strutture ospedalieri in città e nella provincia. Tagli in arrivo sul fronte dei posti letto con le sigle sindacali che sono pronte a scendere in campo per salvaguardare oltre che la salute del cittadino anche per tutelare i livelli occupazionali degli operatori. Lo denunciano i delegati Rsu della Cisl Fp del Ruggi. “L’Azienda ha previsto accorpamenti in cardiologia, ostetricia e ginecologia, ematologia e oncologia come moduli unici così come previsto anche quale modulo accorpato la Unità di Manipolazione Chemioterapici Antiblastici e il day hospital oncologico. Purtroppo la situazione di grave carenza d’organici in tutte le strutture, porterà ad un incremento del lavoro straordinario per tutti gli operatori. – si legge nella nota a firma di Gaetano Biondino Gaetano, Aniello Capuano, Francesco Cesarano, Giuseppe Cicalese, Giovanni Della Porta, Felice De Santis, Vito Pumpo e Gaetano Tortora - Al Da Procida i posti passeranno dai 46 attuali a 33 con una riduzione di 16 posti letto per i reparti di medicina e pneumologia, accorpati, 4 nella riabilitazione e forse si sospetta una riduzione anche per l’oncologia. A Cava dei Tirreni non ci saranno riduzioni di posti letto, ma per tutta l’estate il presidio si dedicherà solo all’emergenza urgenza, con eliminazione di tutte le attività in elezione e in day hospital. Al Fucito di Mercato San Severino ci sarà una riduzione di 17 posti letto. Nello specifico in medicina 5 posti, chirurgia 5 posti e 7 in urologia. Al Ruggi avremo una riduzione di 14 posti letto in medicina che passeranno dai 44 in dotazione a 30 e parimenti in ortopedia i posti letto passeranno da 40 a 30 con una riduzione di 24 posti letto complessivi”.   Redazione



Sannioportale.it