• VENERDÌ 15 OTTOBRE 2021 - S. Teresa d'Avila

Dopo 7 anni il Pm Giammarino lascia la Procura di Benevento

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Benevento.  Ancora novità in Procura. Stavolta, però, non si tratta di un arrivo, ma di una partenza: quella che attende il sostituto Nicoletta Giammarino, che il Csm ha assegnato alla sezione Lavoro della Corte di appello a Napoli. Un netto cambio di rotta professionale per uno dei Pm di punta dell'ufficio inquirente sannita, dove opera dal 2009. Sette anni a Benevento, dunque, raddoppiati da quelli trascorsi in precedenza presso la Procura partenopea. Un lungo lasso di tempo speso a dirigere e coordinare l'attività investigativa della polizia giudiziaria. Ora una nuova esperienza come magistrato giudicante. Per nulla attratta dalla ribalta mediatica, sempre lontana dai riflettori, la dottoressa Giammarino si è fatta apprezzare e stimare per la sua competenza e per il rispetto che ha nutrito, forte di una educazione vecchio stampo che ha sempre scandito la sua attività, nei confronti dei ruoli. Dotata di una notevole capacità di lavoro, è stata titolare di numerosissime indagini (omicidi, rapine e pubblica amministrazione). Una su tutte, anche per il rimbalzo che ha avuto a livello nazionale: quella sull'Asl, di cui ha tirato le fila, da sola, dopo il trasferimento a Roma del collega Giovanni Tartaglia Polcini, consigliere giuridico presso il Ministero degli affari esteri, ed il congedo per maternità del sostituto Flavia Felaco, con i quali aveva fatto pool quando l'inchiesta, avviata da Tartaglia Polcini, aveva allargato i suoi orizzonti. Enzo Spiezia  



Macrolibrarsi
Sannioportale.it