• LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2020 - S. Florio martire

Dimensionamento rete scolastica, l'allarme dei sindacati

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Benevento.  La Federazione lavoratori della Conoscenza Cgil, la Cisl Scuola e la Uil Scuola di Benevento scrivono all'assessore regionale Scuola e Politiche sociali, Lucia Fortini, per mettere in evidenza le criticità rilevate nel percorso dell'offerta formativa scolastica. “La bellissima definizione di principio che prevede per lo Stato l’impegno a garantire 'livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali che devono essere garantiti su tutto il territorio nazionale' mal si sposa – spiegano - con le norme meramente numeriche che cancellano la dirigenza di una scuola per un alunno in meno. In realtà disagiate, come quelle del territorio che rappresentiamo (il Sannio ndr), dove il dimensionamento ha già determinato accorpamenti di realtà distanti anche oltre i 30 km, significa l’abbandono del presidio culturale da parte dello Stato. L’orografia, la viabilità, i trasporti, già sono elementi che penalizzano questi territori e sono causa di aggravio per il già fragile sistema economico contribuendo a creare difficoltà allo sviluppo in tutti i settori, da quello agricolo a quello imprenditoriale, da quello artigianale a quello commerciale. Queste penalizzazioni determinano la denatalità e l’abbandono dei nostri paesi. È questa – scrivono - la ragione per cui non si può aggravare ulteriormente la situazione costringendoci, ragioneristicamente, a dover reintervenire sul dimensionamento che nella Provincia di Benevento ha già determinato la soppressione di 32 autonomie (80 scuole autonome nel 2008 oggi ridotte a 52, taglio 35%)”.   redazione



Macrolibrarsi
Sannioportale.it