• SABATO 26 SETTEMBRE 2020 - S. Damiano Martire

Detrazione per alloggi popolari, Assocasa: mancano i contratti

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Avellino.  Detrazioni per gli inquilini degli alloggi popolari, la nota di Assocasa che sollecita la prefettura di Avellino sulla formalizzazione dei contratti di fitto. «Con nota del 27 aprile 2015 (indirizzata al Comune di Avellino in persona del Sindacato p.t, al Dirigente del settore Patrimonio, a S.E. il Prefetto di Avellino , ed al Ministero delle Finanze in Roma), il Sindacato Assocasa di Avellino, in riferimento al Modello 730/2015, che può essere presentato all’Agenzia delle Entrate entro il termine ultimo del 7 luglio 2015, doveva esporre un problema che stanno incontrando gli inquilini degli alloggi di edilizia residenziale pubblica del comune di Avellino e del quale sollecitava una tempestiva risoluzione, che, però, ad oggi, non è stata ancora data . In particolare, tra le novità principali contenute nel Modello 730/2015, vi è che “agli inquilini di alloggi sociali adibiti ad abitazione principale spetta una detrazione pari a 900 euro, se il reddito complessivo non supera 15.493.71 euro, e a 450,00 euro, se il reddito complessivo no supera 30.987,41 euro(rigo E71). Se la detrazione risulta superiore all’imposta lorda, chi presta l’assistenza fiscale riconoscerà un credito pari alla quota della detrazione che non ha trovato capienza nell’imposta” . Al Rigo E71-inquilini di alloggi adibiti ad abitare, Colonna 1 (Tipologia), va indicato il codice relativo alla detrazione che è ‘4’ Detrazione per gli inquilini di alloggi sociali adibiti ad abitazione principale, ma “Questo codice va indicato dai contribuenti che hanno stipulato contratti di locazione di alloggi sociali, come definiti dal decreto del Ministero delle infrastrutture del 22 aprile 2008, in attuazione dell’articolo 5 della legge 8 febbraio 2007, n. 9, adibiti ad abitazione principali”. Ora, poiché numerosi assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica del Comune di Avellino, a causa di ritardi burocratici, non hanno potuto ancora stipulare il contratto di locazione, rischiano di non poter beneficiare delle detrazioni previste dal Modello 730/2015. Pertanto, si richiede a S.e. il Prefetto di Avellino , sempre attento alle questioni sociali, di interessarsi del problema, sollecitando il Comune di Avellino, alla sottoscrizione dei contratti di locazione, già sollecitata altre volte dal Sindacato di Avellino, o, in alternativa, a trovare una soluzione , affinchè gli assegnatari degli alloggi di edilizia residenziale pubblica del Comune di Avellino possano beneficiare, comunque, delle detrazioni previste dal nuovo Modello 730». 



Macrolibrarsi
Sannioportale.it