• DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020 - S. Teodoro martire

De Luca, prima la proclamazione e poi la sospensione?

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Salerno.  C’è attesa per la proclamazione di questo pomeriggio di Vincenzo De Luca quale presidente della Regione Campania. Anzi, l’attesa è addirittura doppia ad iniziare da quella che sarà la squadra di governo che l’ex sindaco di Salerno potrebbe presentare già questo pomeriggio. Ma si aspetta anche di sapere se la tanto famigerata, e discussa in questi giorni, Legge Severino scatti come una tagliola già oggi pomeriggio. Magari dopo il primo atto ufficiale di De Luca con la nomina della Giunta Regionale e del vicepresidente. Tanta la curiosità con il piano strategico del nuovo governatore regionale che sembra essere già tracciato, almeno secondo i piani della lunga vigilia. Si attende, infatti, di sapere se si partirà da subito con una Giunta tecnica, composta da tecnici, professori e professionisti. Una squadra di governo che avrebbe vita soltanto per dodici mesi, forse il tempo di rientrare in carica dopo l’applicazione della Legge Severino, per far posto ad una Giunta politica che sarà chiamata a traghettare la Regione, con De Luca governatore, fino alla fine del naturale mandato. Una ipotesi che sembra aver soddisfatto il Pd regionale, pronto a sostenere il piano strategico di De Luca. Anche se toccherà ingoiare amaro di non vedere sedere in Giunta il recordman delle preferenze Mario Casillo. Per lui, l’ex sindaco di Salerno avrebbe pronto un incarico come presidente del Consiglio regionale. Ci sarà spazio anche per Lello Topo che potrebbe essere confermato capogruppo consiliare Pd anche se dovrà guardarsi dalle insidie portate dal collega Gianluca Daniele. Questo nella teoria, nell’attesa della pratica di questo pomeriggio. E poi c’è l’insidia Severino. Ma basta attendere ancora qualche ora e poi tutto sarà chiaro.   Antonio Roma



Macrolibrarsi
Sannioportale.it