Crollo di Fratte, solo due condanne

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Salerno.  Sconto di pena per il crollo di Fratte dell'11 ottobre 2015. Riduzione della condanna per i tecnici Giorgio Lucchese (pena sospesa) e Giuseppe De Pascale: un anno e un mese di reclusione a fronte dei 18 mesi emessi nel 2012. La vicenda è quella del crollo di una palazzina al civico 16 di via Filzi che fortunatamente non ebbe gravi conseguenze. Su ricorso delle difese il processo era arrivato a giugno in Corte d’Appello, con udienze calendarizzate fino a ieri. Erano stati condannati in primo grado i proprietari Angela Landi, Alessandro Corrado e i proprietari locatori Cinzia Giordano e Giuseppe Cipriano; quindi il legale rappresentante della Gecon, proprietario-committente dei lavori, Angelo Notaroberto e Gerardo Sica amministratore della ditta esecutrice dei lavori. Per loro «reati estinti per intervenuta prescrizione» ma dovranno risarcire le spese sostenute dalle parti civili e i danni che saranno stabiliti in separata sede. Erano stati già assolti Pia e Giuseppe Corrado, il geologo Vittorio Lucchese e l’elaboratore del piano di sicurezza, Claudio Stanzione.   Redazione Sa



Macrolibrarsi
Sannioportale.it