• MARTEDÌ 20 APRILE 2021 - S. Agnese da Montepulciano

Corse dei bus per il cimitero, l'Ati: non c'è nessun contratto

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Avellino.  «L'amministrazione comunale dimostra tutta la propria approssimazione e inefficienza quando richiede alla CTI-Ati di ripristinare le corse sulla tratta “Centro Città - Cimitero”. I programmi di esercizio sottoscritti con la Provincia di Avellino sono quelli relativi alla tratta extraurbana “Atripalda-Avellino-Mercogliano”, sulla cui linea è ubicato il cimitero, con frequenza a 15 minuti nel periodo invernale e a 20 minuti nel periodo estivo». Inizia così la replica dell'azienda di trasporto pubblico alla sollecitazione del Comune a riattivare il servizio. «Ancor peggio - continua la nota dell'Air - attribuire colpe alla CTI-ATI senza nemmeno che il Comune di Avellino vada a leggersi il contratto di servizio sottoscritto con la medesima azienda dal quale si evince che non esiste alcuna corsa che colleghi il centro città con il cimitero, tanto è vero che durante il periodo dei defunti, l’Azienda, a sue totali spese, si fa carico di istituire dei servizi navetta per soddisfare la utenza sul percorso Centro Città – Cimitero nel totale disinteresse dell’amministrazione comunale. Per quanto riguarda i servizi festivi, il Comune di Avellino non ha sottoscritto, nel contratto di servizio, alcuna corsa nei giorni festivi da centro città per il cimitero ma l’unica linea sottoscritta nel contratto di servizio è “Bellizzi-Avellino-San Tommaso-Rione Parco-Città Ospedaliera-Valle” regolarmente effettuata come da contratto, ogni 105 minuti. Fino al 31.12.2013, la Provincia nel sottoscrivere il relativo contratto di servizio eliminò le corse festive sulla linea “Atripalda-Avellino-Mercogliano”, per effetto dei tagli, ove era inclusa la fermata al cimitero; dopo forti pressioni da parte del Sindaco dei Comuni di Mercogliano ed Atripalda e della stessa CTI-ATI, la Provincia ha di nuovo autorizzato la scrivente azienda ad effettuare la suddetta linea extraurbana nei giorni festivi ma a frequenza di 90 minuti, corsa regolarmente effettuata.  La scrivente non ha mai soppresso nessuna linea, rispetta i contratti, semmai l'amministrazione prima di parlare deve leggersi il contratto sottoscritto con il gestore del cimitero nel quale è previsto un sistema di navetta che questi deve porre in essere per collegare la pensilina e la fermata di via F. Tedesco con l’ingresso del cimitero in modo da evitare un incredibile autogol e brutta figura nei confronti dei cittadini. L’Azienda ha la potenzialità di effettuare altri servizi, se ci vengono contrattualizzati. E’ strano che la Federconsumatori queste cose non le sappia, e anzichè sollecitare il Comune a pretendere il rispetto del contratto col gestore cimiteriale, vada a protestare col Comune di Avellino contro questa azienda».



Sannioportale.it