• LUNEDÌ 28 SETTEMBRE 2020 - S. Massimo martire

Contrabbando di sigarette, arrestati tre irpini

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Avellino.  I carabinieri della stazione Scali marittimi di Napoli, coadiuvati da personale del settore antifrode dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e di militari della Guardia di Finanza, hanno arrestato  tre persone, tutti e tre irpini. Si tratta un 48enne di Mercogliano, un 47 e un 49enne di Monteforte Irpino,  dipendenti irpini di una ditta portuale ritenuti responsabili di aver tentato di contrabbandare 80 chilogrammi di sigarette dirette sulle navi. Un affare da 20mila.    La vicenda, che ha poi portato all'identificazione e all'arresto delle altre tre persone, è stata ricostruita anche grazie alla collaborazione della Guardia di Finanza: le sigarette erano uscite dalla ditta con documenti che ne certificavano l'avvenuto imbarco su una motonave ormeggiata nel porto. La documentazione sarebbe stata prodotta dai tre dipendenti della ditta portuale solo per alienare i tabacchi. Le casse di sigarette, invece di arrivare a bordo, sono finite nell'auto guidata dal napoletano intercettata all'uscita dell'area portuale. Il contrabbando e la vendita delle sigarette sul mercato illecito avrebbe fruttato circa 20mila euro.    Paola Iandolo



Macrolibrarsi
Macrolibrarsi
Sannioportale.it