• MARTEDÌ 18 MAGGIO 2021 - S. Felice da Cantalice

Citro: "Sono di Salerno non potevo esultare"

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Salerno.  Era l’uomo più atteso della partita e non ha mancato l’appuntamento Nicola Citro. La sua rete ha permesso di espugnare l’Arechi alla truppa di Cosmi. “Siamo partiti bene, poi abbiamo iniziato a soffrire sbagliando forse troppo. – afferma l’attaccante di origini salernitane – Sulla rete ho provato ad attaccare Terracciano, a pressarlo. Alla fine ho avuto ragione perché ha sbagliato il controllo ed io ne ho subito approfittato. Dedico questa rete alla mia ragazza ed alla mia famiglia”. Nell'occasione della rete, però, non ha alzato le braccia al cielo in segno di esultanza. “Non potevo farlo, sono di Salerno ed ho rispetto per i tifosi ed i miei amici salernitani. Sono contento della vittoria perché sono un giocatore del Trapani ma per me è stato un pomeriggio emozionante, visto che era la mia prima volta all’Arechi”. Resta una gara che non è piaciuta al tecnico Cosmi. “Abbiamo sbagliato troppo, in avanti siamo stati meno bravi del solito. Ma siamo stati bravissimi a soffrire e a cogliere un buon risultato”.    anro



Sannioportale.it