• MARTEDÌ 22 SETTEMBRE 2020 - S. Maurizio martire

Caserta in vetta per le imprese chiuse

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Caserta.  Fine anno, tempo di bilanci. La Confesercenti ha raccolto i dati dell'anno solare 2015 che evidenziano uno stato di crisi delle imprese ancora imperante. Con riferimento specifico alla Campania, in 365 giorni (da dicembre 2014 allo stesso mese di quest'anno) ci sono state 6106 imprese che hanno cessato la loro attività (del commercio al dettaglio), a fronte di 3756 nuove iscrizioni. Una percentuale proccupante, perchè - in sostanza - per ogni nuova attività che nasce, ne muoiono due. A Napoli e a Caserta i dati più allarmanti: la prima detiene il primato negativo di cessazione delle imprese (3090, il 50% dell'intera regione), la seconda la percentuale in proporzione più alta (-1.6% di chiusura di imprese al commercio al dettaglio rispetto al 2014). Redazione Ce Questo articolo è stato approfondito sull'app: Ottopagine News Clicca qui per scaricare l'app



Macrolibrarsi
Sannioportale.it