• SABATO 19 SETTEMBRE 2020 - S. Gennaro vescovo

Caos al "Ruggi", tra assenteismo e riduzione dei posti letto

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Salerno.  E' caos all'ospedale Ruggi d'Aragona di Salerno. Sarebbero circa cento le segnalazioni relative all'avvio di procedimenti disciplinari nei confronti dei dipendenti della struttura universitaria ospedaliera. La commissione speciale che si è costituita il 14 maggio scorso, per garantire la trasparenza e la correttezza della gestione dell'azienda, sta indagando sull'intero personale, verificando eventuali anomalie presenti sui cartellini a partire dal primo gennaio del 2012. Intanto c'è un nuovo allarme relativo ai posti letto della struttura ospedaliera. Stando alle prime indiscrezioni, potrebbe verificarsi a breve una riduzione dei posti letto di circa 130 unità, che va ad aggiungersi ai già 50 annunciati dieci giorni fa dalla direzione generale. Subito in pre allarme le parti sociali che hanno denunciato, non solo la disorganizzazione del presidio ospedaliero, ma anche il rischio che il pronto soccorso si trasformi in una vera bolgia. La preoccupazione maggiore è legata all'avvento della stagione estiva, che con la carenza di personale e le ferie di chi lavora all'interno, potrebbe portare la struttura al collasso. Il piano di riorganizzazione realizzato dal management prevede la riduzione, almeno per ora, di 118 posti letto. Nello specifico il nuovo piano andrà a colpire i reparti di ortopedia, neurologia, pediatria, chirurgia generale e vascolare, nefrologia, urologia, il dipartimento cuore, la medicina, ematologia e oculistica.   Massimiliano Grimaldi



Sannioportale.it