• VENERDÌ 4 DICEMBRE 2020 - S. Barbara vergine

Cane paralizzato a causa di una fucilata

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Pagani.  Bruttissima storia quella denunciata della Lega nazionale per la difesa del Cane. Una storia che arriva da Pagani, in provincia di Salerno, dove un cane è stato ferito con una fucilata. “I pallini esplosi a distanza ravvicinata da un fucile da caccia hanno danneggiato – scrive la Lega - irrimediabilmente la colonna vertebrale del piccolo meticcio, paralizzandogli le zampe posteriori”. Secondo la ricostruzione dei volontari il cane “era uscito per una passeggiata ed è tornato in fin di vita per colpa di un crudele essere che di umano ha evidentemente ben poco. Questo è il drammatico riassunto di ciò che è capitato qualche giorno fa a un cagnolino meticcio. Il rumore dello sparo gli ha anche danneggiato l’udito, segno che il colpo è stato sparato da distanza ravvicinata. Il cagnolino purtroppo non è operabile perché i pallini sono dappertutto e sarà quindi costretto a vivere così”. Lega Nazionale per la Difesa del Cane esprime la massima solidarietà e offre il proprio sostegno alla famiglia di questa povera vittima, sporgendo a sua volta una denuncia al fine di dare maggiore forza alle indagini. redazione



Macrolibrarsi
Macrolibrarsi
Sannioportale.it