• MERCOLEDÌ 25 NOVEMBRE 2020 - S. Caterina vergine e martire

Benevento a Matera per riportare un sorriso agli alluvionati

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Benevento.  I giallorossi vanno in Lucania lasciandosi alle spalle piccoli e grandi drammi, quintali di fango e un sole splendente che riscalda finalmente i cuori. La bomba d’acqua è lontana, avanti col calcio. Sulla lavagna è rimasto ancora uno sbaffo indecifrabile della sconfitta di Melfi, stesso lembo di terra lucana, stesso orario, ultima trasferta conosciuta: non sembri una forzatura, va cancellato. Perché la vittoria di Monopoli è servita a riportare il sorriso sul volto degli sportivi giallorossi, ma serve qualcosa di più per placare le palpitazioni rimaste dopo la serata al Valerio. C’è Cissè in rampa di lancio, c’è da sostituire Mucciante e non è detto che al suo posto torni sicuramente Mattera, perché c’è anche Pezzi che reclama una maglia. Per il Benevento un esame importante.   Per l’articolo completo e per tutti gli approfondimenti scarica l’app Campania Calcio su App Store e Google Play



Sannioportale.it