• MARTEDÌ 4 AGOSTO 2020 - S. Giovanni Maria Vianney

Avellino, nel mirino una vecchia conoscenza di Tesser

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Dopo aver quasi completamente definito il pacchetto arretrato per la prossima stagione, dopo gli acquisti di Biraschi, Nitriansky e Rea che andranno ad aggiungersi ai riconfermati Pisacane e Visconti, l'Avellino ha iniziato a muoversi sul mercato dei centrocampisti, per rinforzare una mediana rimasta orfana di Kone e Sbaffo, in attesa di definire i futuri di Arini e Schiavon in scadenza di contratto nel 2016. Gli operatori di mercato biancoverdi avrebbero messo nel mirino Andrea Mazzarani, trequartista classe '89 che la scorsa stagione ha indossato la casacca della Virtus Entella. La retrocessione in Lega Pro ha complicato i piani del club ligure che avrebbe voluto volentieri riscattare Mazzarani dal Modena, titolare del cartellino acquistato alle buste la scorsa estate. Il centrocampista farà ritorno in Emilia dopo la breve parentesi con la Virtus Entella, con la quale ha messo assieme trentatre presenze condite da sette reti. Difficile che possa restare al Modena che potrebbe fare cassa con la cessione di Mazzarani o comunque girarlo nuovamente in prestito. Nelle ultime ore si sarebbe mosso l'Avellino. La società biancoverde potrebbe riportarlo alla corte di Attilio Tesser che conosce bene Mazzarani avendolo allenato al Novara nella stagione 2011-2012, quando il centrocampista mise assieme venti presenze e una rete in Serie A. Elemento duttile a centrocampo, Mazzarani può giocare sia da trequartista alle spalle delle due punte nel 4-3-1-2, che come interno destro di centrocampo. Un calciatore prezioso che potrebbe regalare qualità ed esperienza alla mediana dell'Avellino.  Carmine Roca  



Sannioportale.it