• MERCOLEDÌ 23 SETTEMBRE 2020 - S. Tecla vergine martire

Avellino, il punto su tutte le trattative di mercato

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Non solo scandali. Per fortuna, verrebbe da dire. Mentre, dopo l'operazione "Dirty Soccer" e il fallimento del Parma, esplodeva lo scandalo delle presunte partite comprate dal Calcio Catania, la dirigenza dell'Avellino era già attivissima, in riunione presso il laboratorio Diagnostica Futura, per condurre in porto un'altra giornata di di lavoro certosino per completare l'organico che, a partire dal 13 luglio, sarà a disposizione del neotecnico Attilio Tesser. Queste le evoluzioni delle trattative, reparto per reparto.  Porta - Il reparto, dopo le partenze di Alfred Gomis, rientrato al Torino per fine prestito, e Andrea Bavena, per il quale non verrà esercitato il diritto di rinnovo del contratto in scadenza il prossimo 30 giugno, è stato completato con l'ufficializzazione, arrivata nella mattinata odierna, dell'acquisto del classe '94, ex Delta Porto Tolle, Battipagliese e Matera, Tommaso Bianco. Partirà con i gradi di titolare il confermato Pierluigi Frattali. Il dodicesimo sarà l'ex Albinoleffe, Daniel Offredi, il cui arrivo è stato annunciato lo scorso 11 giugno. Difesa - Si avvicina a grandi passi l'addio di Fabio Pisacane, come confermato indirettamente dal presidente Walter Taccone nel corso di un collegamento telefonico a OttoChannel Speciale Mercato di questa sera (clicca qui per ascoltarlo in versione integrale; clicca qui per leggere le dichiarazioni): è vicinissimo al Chievo Verona. La partenza del pilastro difensivo dei lupi, comporterà la necessità di intervenire sul mercato per un paio di innesti. Per la fascia destra, dove agirà uno dei tre colpi resi già noti, ovvero Milan Nitriansky, si valuterà Simone Petricciuolo nel corso del ritiro di Sturno, ma non si potrà fare a meno di inserire un nuovo elemento, dato che, Pisacane, avrebbe giocato, all'occorrenza, anche in questa posizione. In pole ci sono due "atalantini": Alberto Almici, che potrebbe giocare per il secondo anno consecutivo all'ombra del Partenio, nonostante la concorrenza di Bari e Caglari, e Andrea Conti, nell'ultima annata agonistica a Lanciano. E proprio l'Atalanta potrebbe assciurarsi le prestazioni sportive di Luca Bittante, che sembrava destinato ad essere riscattato dalla Fiorentina, ma per il quale si andrà alle buste. I lupi potrebbero rilevare la metà del cartellino in possesso dei viola e cederlo agli orobici o alla Sampdoria. A completare la batteria di centrali, con i neoacquisti Davide Biraschi ed Angelo Rea, in attesa della comunicazione dell'ingaggio in prestito con diritto di riscatto di Alessandro Ligi, in arrivo dal Bari, sarà uno tra Marco Chiosa, in cima alla lista dei desideri, Milan Milanovic (Palermo) e Pasquale Fazio (Ternana). Si attendendono, intanto, i crismi dell'ufficialità per il terzino sinistro, ex Chieti, Maxime Francois GironCentrocampo - Per il settore nevralgico, bisognerà armarsi di pazienza, perché l'Avellino non vuole compare tanto per comprare. Presto ci si siederà ad un tavolo per il rinnovo di Mariano Arini, che ha rifiutato il Cagliari e ha il contratto in scadenza nel 2016, e si definirà la cessione di Eros Schiavon, conteso da Padova e Spal. Continua ad essere seguito con interesse Andrea Schiavone della Juventus, ma la concorrenza di Cesena e Livorno è agguerrita.  Attacco - Come preannunciato domenica mattina su Ottopagine.it (leggi qui) si attende solo l'ufficialità per Roberto Insigne, che il Napoli cederà in Irpinia con la formula del prestito secco. Roberto Insigne sarà uno dei trequartisti a disposizione di Attilio Tesser, ma potrà tornare utile anche da seconda punta in vista dell'imminente squalifica di Gigi Castaldo. Aumentano, intanto, le chance di permanenza di Trotta.  Marco Festa



Sannioportale.it