• LUNEDÌ 23 NOVEMBRE 2020 - S. Giovanni della Croce

Assoservizi, primi esborsi del Comune: 26mila euro per il Tar

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Avellino.  «Nel caso Assoservizi, se si dimostrerà la nullità dell’estensione del contratto alla concessionaria dei tributi il Comune rischia davvero di dover pagare oltre le spese anche i rimborsi ai contribuenti». Secondo l’avvocato Massimo Passaro, che sta seguendo sin dall’inizio la vicenda con il suo collega Adriano Maffeo, si potrebbe configurare anche il danno erariale. Materia da Corte dei Conti. Intanto i due legali hanno evidenziato, a favore dei propri assistiti, i precedenti fissati in Consiglio di Stato e nella Commissione Tributaria di Milano. Dunque, i ricorsi dei cittadini potrebbero trovare anche pieno accoglimento. Intanto, il primo danno economico per il "pasticcio" dell'estensione del servizio di accertamento dei tributi alla concessionaria per il Comune è già quantificato: 26mila euro per difendersi davanti al Tar rispetto al ricorso di Assoservizi. I dettagli nell'articolo pubblicato sull'app Ottopagine New. Alessandro Calabrese



Sannioportale.it