• MERCOLEDÌ 23 SETTEMBRE 2020 - S. Tecla vergine martire

Assoservizi, il Comune valuta il rapporto della concessionaria

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ottopagine.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Avellino.  Altra tappa interlocutoria, quella di oggi, nella vertenza tra il Comune di Avellino e l’Assoservizi. Questa mattina l’amministratore della società concessionaria per la riscossione dei tributi, Attilio Ortenzi, ha consegnato un’ulteriore documentazione come richiesto dal segretario generale dell’ente di Piazza del Popolo, Riccardo Feola. Si tratta, in pratica, di controdeduzioni integrative sulla base di tre elementi: il contratto in essere, la diffida nei confronti della srl e le richieste della stessa. Adesso Feola e l’Ufficio legale del Comune avranno una decina di giorni per esprimersi al riguardo e, dunque, chiudere una querelle che va avanti dal mese di febbraio. Non senza disagi per i contribuenti avellinesi. L’obiettivo resta sempre quello della composizione bonaria della vertenza. E probabilmente, attraverso questo ulteriore passaggio, si andrà verso la risoluzione consensuale che potrebbe essere raggiunta con l’esborso di una somma a titolo di risarcimento danni alla srl per il periodo contrattuale non rispettato e, quindi, per il mancato introito dell’aggio sugli accertamenti da effettuare. Oppure mediante una compensazione tra le parti, per le eventuali mancanze accertate della stessa Assoservizi. In ogni caso, l’epilogo della vicenda, quasi certamente, arriverà entro i primi giorni di luglio. Quando l’amministrazione avrà ben ponderato come concludere il rapporto fiduciario, ormai compromesso, con la concessioria del servizio. Alessandro Calabrese



Sannioportale.it