• LUNEDÌ 25 GENNAIO 2021 - Conv. di S. Paolo apost.

Strega, sabato arriva la Juve. Inzaghi ritrova Caprari, ma deve fare i conti con diversi infortunati

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ntr24.tv e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Il Benevento mette la Juve nel mirino: i giallorossi non hanno mai smesso di allenarsi da quando sono rientrati da Firenze domenica. Al “Ciro Vigorito” domenica arriva Cristiano Ronaldo e la città è gonfia d’orgoglio e d’emozione, peccato solo che lo stadio sarà desolatamente vuoto.

Inzaghi vuole che siano tutti sul pezzo ma è costretto a fare i conti con l’infermeria che è di nuovo piena. Non ci saranno infatti Tuia, Viola, Iago Falque e Dabo e forse anche Foulon e Letizia. In compenso rientra Caprari e non è poco visto che Pippo in questo modo avrà una opzione in più in attacco.

Per quanto riguarda Dabo, contagiato dal Covid-19 nel doppio impegno con la nazionale del Burkina Faso (in totale, lui compreso, sono 5 i calciatori burkinabè contagiati), dovrà attendere i canonici 10 giorni prima di essere sottoposto a nuovo tampone, al quale verrà sottoposto non prima di lunedì per valutare se c’è stata negativizzazione.

Nel frattempo il centrocampista continua ad osservare la quarantena obbligatoria nella sua casa alla periferia della città. Viola è alle prese con un risentimento al polpaccio e rientrerà contro il Parma, Tuia sta aspettando di potersi aggregare ai compagni dopo aver completato il mese di convalescenza post-intervento allo zigomo, Iago Falque è alle prese con una ricaduta del problema muscolare lamentato subito dopo la partita con la Roma. Restano in forte dubbio Foulon e Letizia. Il belga è fermo da inizio settimana scorsa per un guaio fisico, il terzino ha un indurimento al polpaccio che l’ha costretto ad abbandonare il campo anzitempo a Firenze.

Difficile che Inzaghi possa riaverli già in questa settimana, ma almeno per loro una piccola speranza c’è.



Macrolibrarsi
Sannioportale.it