• VENERDÌ 30 OTTOBRE 2020 - S. Massimo martire

Regionali, Mastella gongola: ‘Io mister 100mila voti. Ora al lavoro per le aree interne’

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ntr24.tv e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


“Una impresa incredibile, sono mister 100mila, come mi ha definito il mio amico Della Valle”. Scherza ed è in gran forma il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, al termine della conferenza stampa per commentare l’ottimo dato elettorale emerso dalle Regionali. Il partito del primo cittadino porta a casa due consiglieri – Gino Abbate a Benevento e Maria Luigia Iodice a Caserta -, oltre 102mila preferenze in totale (il 4,35%) e, soprattutto, la certezza di essere primo partito in città e il secondo in provincia. Un dato che il sindaco, e tutti i vertici di ‘Noi Campani’, hanno sottolineato rivendicando il grande lavoro di squadra messo in campo. Dalla coordinatrice provinciale Molly Chiusolo che già punta lo sguardo verso le prossime comunali, alla candidata Giovanna Razzano che ha ringraziato l’intera squadra per il supporto sottolineando “il grande risultato raggiunto senza un partito strutturato alle spalle”. Le urne, però, consentano a Mastella anche di togliersi qualche sassolino dalle scarpe in “una campagna elettorale – ha detto – che si è incentrata contro di me. Parlano del mio cambio di partito ogni volta, ma poi leggendo i numeri sono loro che perdono, quindi vuol dire che sono io che porto qualcosa”. Attacchi anche a Salvini che “ha dimezzato i suoi voti”, ha aggiunto Mastella e a tutti “gli ex amici che senza di me non ce la fanno”. Bordate anche a Valentino, sconfitto alle amministrative di Sant’Agata de’ Goti e complimenti al neo sindaco di Guardia Sanframondi, Raffaele Di Lonardo. “Un miracolo politico”, come lo ha definito l’ex Guardiasigilli che ora rappresenta una dote importante da spendere alle prossime elezioni comunali del 2021, che vedranno Mastella di nuovo in campo, ma anche a livello nazionale con un dialogo da avviare per rivedere il centrosinistra. Tornando alle regionali, il leader di “Noi Campani” ha detto di non essere interessato ad incarichi o assessorati, e il suo confronto con De Luca sarà rivolto allo sviluppo dei territori interni della Regione. Un passaggio sottolineato anche da Gino Abbate, il candidato più votato nel Sannio, che ha chiarito la linee guida da seguire in seno a consiglio regionale. Le interviste nel servizio video



Macrolibrarsi
Sannioportale.it