• VENERDÌ 18 SETTEMBRE 2020 - S. Irene vergine

Razzano: ‘Terzo Settore sempre più centrale per la nostra società, serve più attenzione’

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ntr24.tv e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


“L’associazionismo e il volontariato oggi più che mai rappresentano una rete territoriale che è diventata di fondamentale importanza nella nostra società. Stiamo vivendo una vera e propria rivoluzione, il Covid ha cambiato profondamente lo stato delle cose nel mondo, nel nostro Paese e in Campania. Sono state riscritte le priorità e abbiamo scoperto quanto fragile siano le strutture di assistenza e quanto importate sia l’operato dei volontari e delle associazioni del Terzo Settore“. Così in una nota Giovanna Razzano, candidata alle elezioni regionali nella lista ‘Noi Campani’ a sostegno del governatore uscente Vincenzo De Luca.

“Rafforzare il Terzo Settore – spiega – significa creare una rete di salvataggio per evitare la caduta nel baratro di quelle fragilità che esistono e che vengono acuite poi da emergenze come quelle del Covid. Nessuno deve rimanere da solo, nessuno deve ritrovarsi a tu per tu con la disperazione. Un obiettivo che nelle realtà del Sannio, ovvero nei piccoli borghi e nelle piccole comunità, è possibile. Lo si può fare attraverso l’assistenza spinta e soprattutto attraverso il Volontariato e il Terzo Settore.

In questi ultimi anni però, se da un lato si è lavorato per infrastrutturare al meglio il Terzo Settore nel Sud, dall’altro si è proceduto ad una ottimizzazione degli organismi ad esso appartenenti che ha finito col depauperare e destabilizzare il volontariato. Mi riferisco ad esempio all’ accorpamento del CSV sannita con quello di Avellino, ma anche alle difficoltà scaturite per il settore con la costituzione dei nuovi organismi di controllo (OTC) nonché con la sempre presente burocrazia esasperata che blocca fondi e preclude azioni fondamentali. Accanto a tutto ciò però, proprio in questi giorni, nella nostra comunità, si stanno concretizzando iniziative importanti per il futuro di questo settore.

Mi riferisco – prosegue nella nota – alla prossima inaugurazione a Calvi della “Casa dell’associazionismo e del volontariato”, una struttura a servizio proprio dei volontari attivi, delle associazioni e dei cittadini. Ma anche al finanziamento di progetti in altri comuni del Sannio a sostegno delle fragilità, del sostegno agli anziani e dell’orientamento ai giovani. Tutto ciò dimostra che il Terzo Settore deve ritornare al centro di una politica che abbia come scopo quello di ridare dignità alle fasce deboli della popolazione così duramente colpite dalle ultime emergenze.

Ed è per questo – conclude Razzano – che intendo portare all’attenzione del Governo Regionale la necessità di contribuire ancora di più al rafforzamento della rete del Volontariato sul nostro territorio. Il Terzo Settore deve essere interlocutore privilegiato rispetto alle decisioni della politica, perché nessuna azione che lo esclude può sprigionare il massimo dei suoi effetti”.



Macrolibrarsi
Sannioportale.it