• MERCOLEDÌ 27 GENNAIO 2021 - S. Angela Merici

Gli studenti del Liceo “Rummo” eccellono in matematica al livello internazionale

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ntr24.tv e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


In Campania, il primo liceo a divenire Cambridge International Centre è stato il Liceo Scientifico”G. Rummo” . In Italia ha iniziato il Liceo Galvani di Bologna nel 1997 e presto sono seguiti vari licei sul territorio nazionale. La novità del Cambridge International si deve alla dirigente scolastica Teresa Marchese che ha ottenuto il riconoscimento della scuola come centro Cambridge International il 17 gennaio 2014, grazie alla collaborazione della referente Rosanna Leone. Pertanto, il liceo Rummo è abilitato ad inserire, nel normale corso di studi, insegnamenti che seguono i programmi della scuola britannica in preparazione per gli esami IGCSE. La sigla IGCSE- International General Certificate of Secondary Education – indica le certificazioni internazionali rilasciate a seguito di un esame finale dal Cambridge International Examinations (CIE), dell’omonima Università. Attualmente, l’IGCSE è la certificazione internazionale più riconosciuta al mondo rivolta agli studenti tra i 14 ed i 16 anni. Gli esami vengono svolti al termine di un corso e possono prevedere, a seconda delle materie, uno o più prove scritte, orali e pratiche, ampliando così la possibilità degli studenti di dimostrare le abilità acquisite. La valutazione dell’esame, effettuata in modo anonimo e imparziale direttamente in Inghilterra, va da A* a G secondo gli standard internazionali. Ogni anno gli esami sono tenuti in due sessioni, primaverile ed autunnale, nella stessa ora e nella stessa data presso tutte le Cambridge International Schools raggruppate in 3 macroaree rispetto la collocazione geografica ed ai fusi orari, seguendo procedure rigorose e uniformi. Per questo motivo i Cambridge IGCSE sono ampiamente riconosciuti da tutte le più importanti Università internazionali e sono accettati da un numero crescente di Università italiane. Per maggiori chiarimenti sul riconoscimento degli esami IGCSE si può consultare il sito: http://recognition.cie.org.uk/SearchRecognitions.aspx. In particolar modo, è importante sottolineare che la qualifica Cambridge IGCSE in English as a Second Language con un livello pari o superiore a C soddisfa i requisiti di conoscenza della lingua inglese di molte università nel Regno Unito (come ad esempio il King’s College di Londra) e in altri paesi anglofoni. Sebbene alcune istituzioni richiedano talvolta anche certificazioni specifiche di conoscenza della lingua inglese come il TOEFL e l’IELTS, gli studenti che dimostrano di aver seguito un percorso IGCSE per almeno quattro anni possono essere esentati da questa richiesta. Inoltre l’Università di Cambridge può rilasciare un attestato che equipara il risultato ottenuto nell’IGCSE in English as a Second Language con i livelli di riferimento europei (Certifying Statement for CEFR- Common European Framework of Reference). http://www.cie.org.uk/images/152755-cefr-levels-for-cambridge-igcse-english-language-as-a-second-language-0510-and-0511-.pdf. Si tratta di studiare le stesse cose dei propri “omologhi” studenti inglesi e di sostenerne i relativi esami. Nelle ore di insegnamento sono compressi due diversi programmi, quindi ogni materia è doppia: si fa in italiano e in inglese in compresenza tra docenti italiani e lettori madrelingua, inoltre sono previsti stage di full immersion all’estero, per avviare in modo intensivo lo studio delle varie materie in lingua. La differenza è che i ragazzi inglesi sostengono questi esami tra i 14 e i 16 anni mentre quelli italiani, poiché debbono affiancarli alle normali materie del programma ministeriale italiano, li ‘spalmano’ su un periodo di tempo più lungo, dai 14 ai 17. Gli esami IGCSE segnano la fine della scuola dell’obbligo per i ragazzi inglesi. I molti che proseguono continuano poi sostenendo gli AS e gli A-levels. Sebbene la previsione della DS e dello staff del Liceo Rummo era di iniziare con una sola sezione, già nell’anno scolastico 2014/2015 si è partiti con due per arrivare all’anno scolastico 2016/2017 con tre sezioni. “Ciò che rende davvero fieri – si legge in una nota –  sono i risultati delle due classi pilota pubblicati l’11 agosto dall’Università di Cambridge inerenti l’esame di Maths. Gli studenti della seconda G ed H, alunni delle docenti Leone e De Sciscio, hanno sostenuto l’esame di Maths superando le due prove scritte con valutazioni alte: il 21% ha avuto come valutazione A e il 44% B su un totale di 48 studenti. Essendo classi pilota hanno dimostrato che la scelta didattica fatta bel 2014 non solo è valida ma li pone tra i migliori delle Rete Cambridge formata da tutte le scuole Cambridge italiane. I risultati più che positivi confermano la solidità della preparazione in Matematica, in particolare per gli aspetti applicativi, particolarmente presenti ora anche nelle prove d’Esame di Stato e costituiscono una sicura premessa per gli studenti che vorranno proseguire affrontando, sempre in orario curriculare, un percorso “forte” di matematica che prevede la preparazione agli A-Levels.”



Macrolibrarsi
Sannioportale.it