• DOMENICA 24 GENNAIO 2021 - S. Feliciano vescovo

Domani sera Juve e CR7 in città. Ora, però, è il momento di essere uniti accanto alla Strega

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ntr24.tv e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Domani pomeriggio la Juventus arriva a Benevento. Il pullman bianconero dovrebbe fare capolino all’Una Hotel “Il Molino”, blindatissimo per l’occasione e scelto come quartier generale dai campioni d’Italia, intorno alle 18.00.

Sarà la prima volta nel Sannio per Cristiano Ronaldo ed una giornata storica per il territorio: mai un vincitore del Pallone d’oro prima di oggi aveva calcato il prato verde del “Ciro Vigorito”.

Grazie al Benevento in Serie A oggi tutto questo è realtà. Peccato solo per l’assenza del pubblico allo stadio, perché una partita del genere avrebbe quantomeno meritato una cornice degna. Probabilmente a quest’ora i tagliandi sarebbero stati già polverizzati ed il sold-out dichiarato da giorni. Bisogna solo sperare che i giallorossi continuino ad avanzare in classifica e a difendere la categoria con lo stesso piglio e la stessa convinzione che hanno mostrato finora.

Tra qualche mese tutto tornerà alla normalità e allora sì che i tifosi potranno godersi quel meritato palcoscenico che nella stagione corrente hanno potuto ammirare solo in tv o in alcune isolate circostanze con pochi intimi. Ora non si può far altro che supportare Inzaghi e i suoi ragazzi facendogli sentire tutto il calore e l’affetto possibile anche se a distanza attraverso i social e gli altri mezzi di comunicazione che restano a disposizione.

Bando alle polemiche e ai giudizi severi, è il momento di essere compatti verso un solo obiettivo, quello della salvezza. La squadra è in una buona posizione di classifica, e dal 3 gennaio ci sarà già la possibilità di ritoccarla in meglio. Per cui non è il caso di fare drammi anche in caso di sconfitta sabato pomeriggio.

L’importante sarà fare bella figura e giocarsela allo spasimo, uscendo dal campo con la maglia sudata e la coscienza pulita. Poi quel che sarà, sarà. Domani la rifinitura con Inzaghi che ha ancora un paio di dubbi di formazione da risolvere. Testa a testa Lapadula-Moncini in attacco e Ionita-Insigne sulla trequarti.



Macrolibrarsi
Macrolibrarsi
Macrolibrarsi
Sannioportale.it