• VENERDÌ 7 MAGGIO 2021 - S. Flavio martire

Contratto Istituzionale di Sviluppo del Sannio, Di Maria incontra sindacati e terzo settore

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ntr24.tv e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


“Spendere bene i fondi che verranno assegnati per la ripresa economica, puntando a creare occupazione duratura e non illusioni”: su queste coordinate si sono trovati pienamente d’accordo le Segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil nel corso della Video Conferenza odierna promossa dal Presidente della Provincia Antonio Di Maria per giungere al Contratto Istituzionale di Sviluppo del Sannio (CIS), nell’ambito del Piano nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Prosegue dunque il lavoro per la redazione di un documento unitario per la rinascita territoriale che sia la espressione più ampia della volontà della società sannita.  Le Segreterie provinciali dei Sindacati presenteranno alla Provincia una propria proposta unitaria al fine di includerla nel documento finale in corso di elaborazione. I Sindacati hanno infatti dichiarato di condividere  la formula del il dialogo tra i diversi Soggetti istituzionali che partecipano alla gestione del territorio e sono protagonisti del mondo del lavoro e della produzione. Il modello partecipativo per la predisposizione del CIS, che il Presidente della Provincia ha promosso e sta promuovendo, come hanno sostenuto i rappresentanti del mondo sindacale, deve peraltro accompagnarsi nell’articolazione di un programma unitario di interventi strategici sul territorio sannita, evitando il pericolo di frammentazioni nelle indicazioni delle leve e dei fattori di sviluppo. Il Presidente della Provincia ha concordato con tale impostazione di lavoro perché, ha detto, “presentarsi divisi non costituisce una buon biglietto da visita per il Sannio”. Sulla base di tale convergenza, Provincia e Sindacati svilupperanno, dunque, linee comuni di programmi strategici per superare i deficit del territorio. Per la Video Conferenza riservata al Terzo Settore la delegata di CESVOB Avellino-Benevento, Maria Cristina Aceto, ha dichiarato la piena disponibilità ad accogliere l’invito del Presidente Di Maria e dunque si coopererà con la Provincia presentando una formale proposta programmatica per il CIS contenente i valori propugnati dal Volontariato nelle sue diverse articolazioni e nei diversi campi d’intervento nel sociale. La proposta si articolerà, su due temi in particolare, peraltro lo spirito e la lettera delle Missioni contenute nel progetto di PNRR attualmente in fase di redazione da parte del Governo: ovvero il contrasto sia all’impoverimento culturale che alla violenza di genere.



Sannioportale.it