• LUNEDÌ 6 LUGLIO 2020 - S. Maria Goretti vergine e martire

Calcio, a breve le date della ripartenza: prima la A, poi a ruota anche la Serie B

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ntr24.tv e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Finalmente la svolta. La Serie A riparte, il Ministro Spadafora è dal Premier Conte per stabilire la data di ripresa: si deve scegliere fra il 13 e il 20 giugno.

La Serie B seguirà a ruota, ricominciando una settimana, al massimo dieci giorni dopo. Quindi il 20, il 23 o il 27 giugno. Il Benevento può conquistare la promozione sul campo e continuare a battere e ad inchiodare record e primati. Lo farà giocando partite a porte chiuse, ma purtroppo non poteva essere diversamente.

Il rischio di non ripartire è stato a lungo concreto, per cui quella di oggi può essere considerata una vittoria che darà respiro a tutto l’indotto che ruota attorno al calcio italiano che ha corso il serio pericolo di fallire. Si ricomincia a giocare, una volta per sempre, sperando che non ci sia una nuova e, a quel punto, definitiva interruzione.

Il summit di oggi tra tutte le componenti, iniziato alle 18.30, ha visto protagonisti oltre al Ministro dello Sport, Figc, Leghe, Calciatori, Allenatori e Arbitri. All’incontro si era arrivati con un certo ottimismo per le notizie da Bologna sul test negativo per uno dei membri dello staff della società emiliana precedentemente trovato positivo al test sierologico e soprattutto per l’ok arrivato in mattinata del Comitato tecnico scientifico al protocollo della Figc. 

Il nuovo protocollo di sicurezza sul riavvio dell’attività agonistica è sostanzialmente identico a quello sugli allenamenti collettivi. Non sarebbero sorti particolari problemi anche perché la famosa norma sulla quarantena “automatica” della squadra in caso di positività è rimasta immutata.

Il Cts ha manifestato il suo “apprezzamento per la puntualità di dettaglio nell’analisi di molti aspetti”, ribadendo però come “le norme attualmente in vigore prevedano chiare disposizioni” a proposito “della quarantena di un soggetto positivo” e quella conseguentemente precauzionale di tutto il resto del gruppo-squadra. Ora se tutto dovesse filare per il verso giusto, il Benevento da lunedì potrebbe passare dagli allenamenti individuali alle sedute di squadra. 



Macrolibrarsi
Sannioportale.it