Benevento, tornano dal funerale della parente morta e trovano la casa occupata abusivamente

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ntr24.tv e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Invasione di edificio pubblico e danneggiamento. Queste le accuse nei confronti di una 27enne, denunciata dalla Polizia Municipale. La giovane – insieme con i tre figlioletti di 8, 6 e un anno – ha occupato sine titulo un alloggio di proprietà ACER (ex-IACP) di via C. Nuzzolo, al Rione Ferrovia di Benevento. Per accedere nei vani dell’alloggio è stata incaricata una squadra di operai proveniente da Campobasso, composta da un 54enne e da un 20enne, che ha provveduto a scardinare la porta d’ingresso blindata. Ai due operai, padre e figlio, è stata sequestrata l’auto, una Renault Espace, con la quale errano arrivati dal capoluogo molisano, sprovvista di copertura assicurativa obbligatoria, e gli arnesi da scasso. Anche loro saranno deferiti per lo stesso reato commesso dall’occupante abusiva. Ai due anche la sanzione amministrativa di 400 euro a testa per essersi spostati dal Molise senza giustificazione, ma al fine di commettere un reato. La cosa che più spaventa – spiega la Municipale nella nota – è il fatto che l’alloggio era occupato da una 85enne, morta proprio nella giornata di ieri. Il personale della Polizia municipale, diretto dal tenente Francesco Del Gaudio, ha vissuto momenti di terrore allorquando sono arrivati una trentina di parenti della deceduta, reduci dal funerale, che volevano farsi giustizia da sé ai danni dell’occupante, che come detto è madre di tre figli. Solo l’intervento di una pattuglia dei carabinieri ha scongiurato il pericolo, riportando la calma. “Questo fenomeno delle occupazioni abusive degli alloggi di edilizia residenziale pubblica – ha detto il comandante della Polizia municipale, Fioravante Bosco – sta diventando una piaga inguaribile. Insomma, credo che dietro questi atti delinquenziali vi sia un’unica regia, poiché appare davvero inaccettabile e assolutamente disumano che mentre si celebra il funerale di una persona anziana ci si comporti da iene. Proporrò al sindaco Clemente Mastella – continua Bosco – di far convocare un Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica al fine di ricercare una soluzione che, in flagranza di reato, possa ricondurre alla ragione gli occupanti senza titolo”.



Sannioportale.it