• MARTEDÌ 20 OTTOBRE 2020 - S. Contardo Ferrini

Zingaretti choc contro la Lega: "L'Italia sarebbe un Paese morto..."

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilgiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Da Legnano, durante una delle tante iniziative elettorali, che in questi giorni toccano quei Comuni che domenica prossima saranno chiamati al ballottaggio, Nicola Zingaretti ha sferrato un attacco pesantissimo a Matteo Salvini. "Se avesse vinto il nazionalismo leghista di Salvini durante il tempo del Covid - ha detto il segretario piddì - oggi l'Italia sarebbe un Paese morto". Parole di una violenza inaudita pronunciate in una regione, la Lombardia, che più di tutte le altre ha pianto le vittime dell'epidemia da coronavirus. "Che pena, che squallore con 35mila morti, che schifo...", ha replicato con amarezza il leader del Carroccio davanti alla violenza verbale del segretario dem.Pur accusando la destra in generale di usare "slogan, odio e rigurgiti neofascisti", Zingaretti è il primo a servirsi di parole cariche d'odio per attaccare gli avversari. Già a fine agosto, alla Festa ...



Sannioportale.it