• MERCOLEDÌ 25 NOVEMBRE 2020 - S. Caterina vergine e martire

Ribelli verdi e orgoglio nero: ecco i nuovi colori d'America

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilgiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Quarantenni tra poco, con una carriera già molto significativa alle spalle, Ryan McGinley e Rashid Johnson in America sono considerati tra gli artisti più significativi della penultima generazione. Fotografo il primo, pittore e altro il secondo, entrambi nati nel 1977. Con ottima tempestività la Gamec di Bergamo li intercetta presentandoli in una doppia personale, inedita per l'Italia, da domani al 15 maggio. Ottima scelta, visto che il contemporaneo è sempre meno presente nei nostri spazi pubblici, perché si dice incassi troppo poco.Tra i due, McGinley è il più noto, in quanto ha dato immagine e volto ai teenagers della Lost Generation fin dall'inizio degli anni Duemila. Cresciuto nell'East Village, nella comunità underground di skaters e arte di strada, ha dapprima raccontato le storie dei suoi coetanei come fossero sequenze di un film di Gus Van Sant, spesso nudi, a vivere una sessualità estremamente ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it