"Perché si spartiscono i collegi?". Quel sospetto su Zingaretti&Co.

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilgiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Nel governo iniziano a temere sempre di più il voto anticipato. Al di là dell'ottimismo di facciata che viene ribadito ogni secondo a favore di telecamere e di social, all'interno dell'esecutivo sanno benissimo che l'operazione responsabili con il passare dei giorni si connota di circostanze complicate che rischiano di far saltare tutto. Si continua comunque a cercare quanti più voltagabbana possibili, nella speranza di non mollare la poltrona e di restarci incollati fino al 2023. Nella giornata di ieri è caduto un macigno sul mercato dei senatori: l'indagine su Lorenzo Cesa dell'Udc ha rallentato il ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it