• DOMENICA 9 AGOSTO 2020 - S. Romano martire

Multa da 900 euro per aver guidato a 703 chilometri orari. Ma qualcosa non torna

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilgiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Certo non fa piacere a nessuno vedersi recapitare a casa una multa per eccesso di velocità. Ma in questo caso una risata deve essere sicuramente apparsa sul viso della giovane che ha letto il verbale inviatole dalla polizia di Osimo, nelle Marche. Premettiamo che la ragazza non è un pilota di Formula 1 e che l'auto da lei guidata non è certo truccata.Secondo l'autovelox viaggiava 703 Km/hDetto questo, è alquanto particolare leggere sul foglio che l'autovelox ha registrato una velocità di 703 chilometri orari. E, ovviamente, la multa è basata sull'eccesso di velocità. Vale a dire che equivale a quasi 900 euro di sanzione. Decisamente assurdo come verbale, tanto che il fatto è stato denunciato sulla pagina Facebook del Comitato per il Rispetto del Codice della Strada dal portavoce ed ex consigliere comunale Giovanni Strologo. La pagina è conosciuta per fare delle battaglie in continuazione contro diversi velox, come per esempio quelli di Falconara e dell'Aspio.Tra l'altro, la multata in questione stava guidando una semplicissima utilitaria sulla via di Jesi, nella parte che va da Casenuove verso la frazione di Osimo, in provincia di Ancona. Ora, in quel tratto di strada si può andare a una velocità massima di 70 chilometri orari. Multa di 863 euro e decurtazione di dieci punti dalla patente. Che tra l'altro sembrano anche pochi per una velocità simile. Probabilmente qualche errore nel verbale c'è stato, magari di trascrizione. Forse si trattava di 73 chilometri orari. Uno zero può scappare. Fatto sta che la conducente dovrà fare ricorso e iniziare un iter burocratico snervante, per contestare la sanzione ricevuta.Comincia l'iter burocraticoPer questo motivo, in suo soccorso sono arrivati i legali del Comitato per il Rispetto del Codice della Strada che si sono offerti di assisterla. "Questo conducente è un pazzo scatenato, ma forse nemmeno con un missile riuscirebbe ad andare a 703 km/h. Il comando di polizia municipale ha delle responsabilità di controllare i verbali che spediscono", ha postato su Facebook Strologo. Che ha poi aggiunto: "Ora, consiglio il trasgressore di fare ricorso poiché la multa di 847 euro dovrà pagarla, e non accetti l'annullamento in autotutela. Gli verrà riconosciuto dal Giudice di Pace un adeguato indennizzo per il danno subito". La speranza è che l'iter non sia lunghissimo, dato l'evidente errore commesso durante la trascrizione del verbale.Non è la prima volta che si verificano sbagli del genere: nel 2018, in Belgio, un automobilista si era visto recapitare una multa per eccesso di velocità dopo che l'autovelox aveva registrato 914 chilometri orari.



Macrolibrarsi
Macrolibrarsi
Sannioportale.it