• MARTEDÌ 27 OTTOBRE 2020 - S. Frumenzio vescovo

Me la feci addosso quando suonai con Oscar Peterson

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilgiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Chitarrista versatile e geniale, uomo riservato e gentile, un vero signore come se ne trovano pochi nel mondo della musica... Schivo e lontano dai clamori anche se sempre al centro della scena jazzistica. Così Franco Cerri è arrivato a 90 anni, dando un contributo non indifferente alla diffusione e all'evoluzione del jazz dalle nostre parti, e continua a farlo dirigendo la Civica Scuola di Jazz di Milano e suonando dal vivo, come farà sabato con una festa in musica al Teatro Dal Verme di Milano.Allora maestro come festeggia i suoi 90 anni?«Sul palco e, nonostante l'abitudine, mi emoziono, mi domando come usciranno i suoni dalla chitarra, mi preoccupo». Eppure lei è un punto di riferimento...«Proprio perché sto sempre attento a quello che faccio. Mi sveglio in piena notte e non mi riaddormento più, penso all'età, alla musica, a ciò che suonerò l'indomani. Mentre suono a volte mi dico: cretino cosa stai facendo? perché eseguo una frase diversa da quella che sto pensando». Il suo segreto? «Mi ha aiutato fare il lavoro che amo. Un mestiere che piace ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it