• MARTEDÌ 20 APRILE 2021 - S. Agnese da Montepulciano

L'immigrazione è emergenza: ?ecco cosa può fare Draghi

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilgiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Il 2021 si è aperto con un notevole incremento degli sbarchi rispetto al 2020. Questo è il primo campanello d'allarme sul fronte immigrazione per il nuovo governo al cui interno siedono sia parti del centro-sinistra che del centro-destra. Il secondo campanello d'allarme è rappresentato dalle recenti inchieste contro le Ong. Alla luce di tutto questo, come si muoverà Mario Draghi?I primi dati che preoccupanoDa quando è iniziato il nuovo anno, l'arrivo di migranti ha segnato un'impennata inaspettata perché largamente superiore rispetto ai numeri dello stesso periodo dello scorso anno. Sono 5.668 gli stranieri giunti sul territorio italiano a fronte dei 2.553 contati nell'identico periodo del 2020. Dal primo giorno del 2021 ad oggi in migliaia sono giunti autonomamente a Lampedusa intraprendendo i viaggi della speranza che hanno avuto inizio dall'altra parte del Mediterraneo. Altri sono stati invece recuperati dalle navi delle Ong a largo della Libia e dopo il silenzio di Malta hanno trovato un porto sicuro in Italia.La maggioranza di stranieri che si sono imbarcati su barchini e gommoni per giungere il nostro Paese sono tunisini e ivoriani. Ma anche la Guinea, il Bangladesh e l'Eritrea hanno fatto sentire la loro presenza. Contestualmente all'emergenza immigrazione l'Italia deve fare i conti anche con l'emergenza sanitaria. Il coronavirus è sempre più esteso, le sue varianti preoccupano e in Africa, territorio dal quale partono la maggioranza dei migranti, la campagna di vaccinazione è rimasta circoscritta solamente a pochissimi ...



Sannioportale.it