• VENERDÌ 30 OTTOBRE 2020 - S. Massimo martire

L'esplosione (feroce) delle allergie

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilgiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Non solo boccioli ed alberi in fiore, con prati pieni di margherite: per molti la primavera è calvario, perché è la stagione delle allergie. Un esercito di oltre 20 milioni di individui, cioè una persona su tre nel nostro Paese, di tutte le età, senza distinzione di sesso: pronti a starnuti, occhi che lacrimano, naso che cola, prurito; o peggio con attacchi di asma che in molti casi necessitano di un intervento immediato.La colpa non è solo delle polveri sottili presenti un po' tutto l'anno, ma in primavera è dei pollini degli alberi e dei fiori che il vento porta ovunque; per poi passare alle graminacee e alla parietaria che continuano a causare problemi respiratori tra maggio e giugno. ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it