Le mosse del Tabacci pigliatutto: le 13 caselle del suo potere

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilgiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Impercettibile nei radar dei sondaggi, ma una perfetta calamita per il potere. In grado di diventare una scialuppa per scampare al naufragio della fine anticipata di legislatura. Un incubo per decine di parlamentari. Bruno Tabacci, deputato e riferimento del gruppo Centro democratico-Italiani in Europa, è la figura intorno a cui ruota la crisi politica delle ultime settimane. Va a Palazzo Chigi, media, persuade, tranquillizza. È ormai il deus ex machina per salvare Conte. Così, per adempiere alla missione salva-Giuseppi, si è lanciato nell'operazione-pigliatutto, uno scouting intenso pur di formare un gruppo alla Camera: dal deputato ex leghista, alla fuoriscita dem, fino al grillino espulso per aver richiesto il bonus Inps. In mezzo tanti ex Cinque Stelle, cacciati o andati via in dissenso dal Movimento.L'asticella di TabacciL'asticella di Tabacci è fissata a 20 deputati, come prevede il regolamento di Montecitorio per la formazione di un gruppo autonomo che possa avere posti nelle commissioni. Al momento il pallottoliere è fermo a quota 13: bisogna accontentarsi di essere una componente. Eppure all'arruolamento rapido alla Camera corrisponde una sostanziale invisibilità ...



Sannioportale.it