• SABATO 16 OTTOBRE 2021 - S. Margherita Alac.

L'animalista che ha affossato il suo partito e i diritti omosex

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilgiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Roma - Gli occhi feroci e la lingua saccente della ministro Boschi. L'imbarazzo di Zanda, l'impassibile Finocchiaro. L'intero stato maggiore del Pd al Senato che processa a porte chiuse e spella vivo l'agnello sacrificale: Monica Cirinnà, cinquatreenne arrembante senatrice madrina della legge 2081. Garante a titolo personale - più volte ribadito assieme al senatore Lumia (anch'egli rovesciato fin nei precordi dalla sfuriata di ieri mattina) - dell'instabilità grillina sulle unioni civili. Al punto che viene da domandarsi se non ci sia del metodo in questa follia, e se la scelta proprio di un'anima allo sbaraglio come quella della Cirinnà non sia stata l'ennesima ganzata della cricca di Palazzo Chigi, ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it