• MARTEDÌ 27 OTTOBRE 2020 - S. Frumenzio vescovo

Juncker, il gendarme Ue che crea i paradisi fiscali

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilgiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Alcool, soldi e bugie. Non è un film, ma la vita in tre parole del gendarme Jean-Claude Juncker, il 61enne, ex premier lussemburghese voluto da Angela Merkel come presidente della Commissione europea e trasformato oggi nel castigamatti di Matteo Renzi, dell'Italia e delle sue banche in sofferenza. «Lo sanno tutti il signor Juncker si scola cognac a colazione», titolava nel giugno 2014 il Mail on Sunday citando le indiscrezioni di un diplomatico europeo.In verità del tris di vizietti «junckeriani» quello alcolico, usato a suo tempo dai giornalisti inglesi per comprometterne la nomina ai vertici Ue, è sicuramente il più veniale. Anche perché l'avvocato Jean-Claude, giurano a Bruxelles, da il meglio di se solo in compagnia d'una bottiglia. E comunque meglio lo Jean-Claude irosamente sbronzo, descritto dagli inglesi, di quello cinicamente lucido che in 18 anni da premier trasformò il Lussemburgo in una Tortuga dell'evasione fiscale. Una Tortuga ...



Macrolibrarsi
Macrolibrarsi
Sannioportale.it