• MERCOLEDÌ 28 OTTOBRE 2020 - SS. Simone e Giuda

Io nella Tunisia paralizzata da coprifuoco e paura

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilgiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


La minaccia arriva fino a Malpensa, all'imbarco del volo: «Guardi - avverte la hostess - che c'è il coprifuoco dalle 20 alle 5 del mattino a Tunisi e in tutto il Paese. Focolai di rivolta si accendono a macchia di leopardo, da Kasserine alla periferia settentrionale della capitale. Saccheggi, anche se per ora poca cosa. Proteste, irruzioni negli uffici di uno Stato sbrindellato e sempre più fragile, cinque anni dopo la cacciata di Ben Ali, il tiranno, la benzina nel motore della Rivoluzione dei gelsomini è finita e la Tunisia va in testacoda. Povertà e disperazione fanno da colante al malcontento popolare e il governo corre ai ripari, imponendo misure drastiche per la difesa dell'ordine pubblico. Meglio prevenire prima che s'incendi la polveriera. Già dopo l'attentato alla Guardia ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it