• VENERDÌ 30 OTTOBRE 2020 - S. Massimo martire

Il voto mette i 5S all'angolo: tutto pronto per la scissione?

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilgiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


La guerra è aperta. Serpeggia da giorni nei corridoi, nelle chat interne, nelle mail di Davide Casaleggio che mette alla gogna chi non paga l'obolo all'associazione Rousseau, nelle risposte piccate di chi si è sentito chiamato in causa. Senza un "padre-padrone" che può dettare apertamente la linea, con un Di Maio messo da parte e con gli Stati generali - che dovevano essere la vera resa dei conti - rimandati a data da destinarsi ormai da sei mesi, mai come ora il Movimento 5 Stelle è a un passo dall'implosione.A segnare una nuova pietra miliare della storia grillina sarà con tutta probabilità il referendum sul taglio dei parlamentari previsto per il 20 e 21 settembre. Un cavallo di battaglia dei pentastellati, un "sogno" rincorso fin dagli albori dagli anticasta per antonomasia. Ma ne è passato di tempo da quando Beppe Grillo saliva sul palco per lanciare i suoi "vaffa" alla politica. Nel frattempo gli attivisti con l'apriscatole sono entrati nella scatola di tonno. E sono emerse tutte le contraddizioni di un movimento diventato partito.Da ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it