• SABATO 19 SETTEMBRE 2020 - S. Gennaro vescovo

Il 2015: un anno di processi mediatici

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilgiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Chiara Poggi, Stefano Cucchi, Elena Ceste, Meredith Kercher, Yara Gambirasio, e il piccolo Loris Stival. Il 2015 è stato l'anno dei processi mediatici, condotti in tv e sui giornali, prima ancora che nell'aula di un tribunale. E delle sentenze inaspettate, criticate, fondate su prove indiziarie.L'ultima è quella che ha visto Alberto Stasi condannato a 16 anni di galera per l'omicidio della fidanzata Chiara Poggi, consumato 8 anni fa a Garlasco (Pavia). Due le assoluzioni, in primo e secondo grado di giudizio. Poi la decisione della Cassazione che ha riaperto il processo, la condanna a 16 anni dell'Appello, confermata dalla Suprema Corte sabato 12 dicembre, nonostante il procuratore generale abbia chiesto un nuovo annullamento "per una questione di scrupolo e rispetto nei confronti del grido di dolore di tutte le parti".Tre giorni dopo è arrivata la nuova sentenza sul caso di Stefano Cucchi, il giovane arrestato ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it