• DOMENICA 29 NOVEMBRE 2020 - S. Saturnino martire

E ora la Merkel spinge per una «no fly zone» in Siria

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilgiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Più che una «cancelliera» tedesca Angela Merkel sembra ormai la ventriloqua e la miglior alleata del presidente turco Recep Tayyp Erdogan. A settembre ha fatto del suo meglio per far arrivare in Europa i profughi di cui il presidente turco si voleva sbarazzare. A ottobre ha permesso ad Ankara di estorcere all'Unione Europea tre miliardi di euro in cambio della promessa di bloccare ulteriori arrivi. Ora è pronta a trasformarsi nel suo miglior alleato sulla questione siriana appoggiando, unica in Europa e nel mondo occidentale, la richiesta turca di creare una no fly zone nei cieli della Siria per dar vita a delle «aree di sicurezza» dove bloccare i rifugiati in fuga dalla guerra.Lo scorso lunedì la «cancelliera» ne accenna ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it