• GIOVEDÌ 29 OTTOBRE 2020 - S. Narciso vescovo

Devi sposare quell'uomo altrimenti noi ti sgozziamo

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilgiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Per tutti, a Cervignano (Udine), è «Hina». Stesso nome di Hina Saleem la 21enne pachistana uccisa nel 2006 dai suoi familiari nel bresciano. Stesso nome; quasi stessa età (la Hina di Cervignano ne ha 24); stessa nazionalità; stesse minacce da parte dei parenti serpenti: «Se non sposi chi abbiamo deciso noi, ti sgozziamo...». Nel caso di Hina Saleem la minaccia si concretizzò, drammaticamente. Nel caso della giovane pachistana, rifugiatasi in Friuli, a sventare (per ora) la vendetta assassina di padre, madre e fratelli, sono arrivati i poliziotti. Che hanno convinto lei - la Hina «udinese» - a scendere dal tetto dove era salita per urlare tutta la sua disperazione; e hanno contattato loro - i familiari - per invitarli a smetterla con le intimidazioni. Tentativo fallito, considerato che un fratello ha risposto a muso duro: «Noi abbiamo ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it