• SABATO 28 NOVEMBRE 2020 - S. Rufo martire

Covid, la paura cresce dentro il Palazzo

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilgiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


"A noi collaboratori non ci hanno mai fatto un tampone". Crescono i contagi nel Paese e, dopo i recenti casi di positività al Covid-19 di alcuni parlamentari, cresce la paura all'interno del 'Palazzo' anche tra coloro che un tempo venivano chiamati "portaborse"."Ai deputati i tamponi li fanno, noi collaboratori possiamo pure morì. Nessuno mi ha chiesto se ho avuto contatti", ci dicono a registratori spenti . "All'ingresso c'è un termoscanner per un primo controllo. Una volta entrati, ci misurano la temperatura una seconda volta con un termometro elettronico e, poi, finisce lì", spiega un altro 'abitante del Palazzo'. È questa l'espressione che in gergo parlamentare viene usata per indicare i collaboratori parlamentari, i funzionari e tutto il resto del personale che lavora all'interno della Camera e del Senato: dai commessi ai barbieri, passando per gli inservienti. Centinaia di persone che ogni giorno entrano ed escono da Montecitorio e da Palazzo Madama. Periodicamente tutte queste persone vengono invitate a sottoporsi ai test sierologici su base volontaria e, in caso di positività, fanno anche il tampone. "Ma è sufficiente uno screening di questo tipo una volta ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it