• MERCOLEDÌ 27 GENNAIO 2021 - S. Angela Merici

Cittadinanza, niente espulsioni. Il blitz del Pd dà il via all'invasione

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilgiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Prosegue l'esame del nuovo decreto sicurezza in commissione affari costituzionali alla Camera dei Deputati. Il testo, dopo l'approvazione da parte del governo e la pubblicazione in Gazzetta avvenuta il 21 ottobre scorso, è in fase di conversione in legge.E sono diversi gli emendamenti presentati, anche dalla stessa maggioranza. Uno di questi ha come obiettivo un'ulteriore riduzione dei tempi delle procedure per le richieste di cittadinanza. Nel decreto approvato dall'esecutivo il termine massimo fissato è di tre anni. Un tempo ridotto rispetto al precedente decreto sicurezza. Nella norma voluta dal governo Conte I, con il forte impulso da parte dell'allora ministro dell'Interno Matteo Salvini, il tempo massimo era di quattro anni.Con l'emendamento già approvato in commissione, presentato dal gruppo parlamentare del Pd, il termine è sceso a 24 mesi. Due anni quindi, la metà rispetto a quanto previsto dalle normative ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it