• MERCOLEDÌ 27 GENNAIO 2021 - S. Angela Merici

Berlusconi ottimista: ?unità più vicina

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilgiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Roma - Berlusconi sorride. Osserva la frana in atto nell'Ncd e non può che rallegrarsi in una sorta di «L'avevo detto io. Com'è possibile chiamarsi “centrodestra” e governare con la sinistra?». Una contraddizione che prima o poi doveva esplodere. E in effetti così è. Il Cavaliere passa la giornata a palazzo Grazioli a lavorare al partito, con la convinzione che all'orizzonte ci sono ampi squarci di sereno. L'implosione del partito del suo ex delfino potrà favorire la ricomposizione del centrodestra come va ripetendo da mesi. È Giovanni Toti a sintetizzare il pensiero dell'ex premier: «La riflessione che credo Quagliariello voglia aprire con le sue dimissioni è assolutamente ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it