Altro che codice d'onore: 28 bambini uccisi dai clan

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilgiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


L'uccisione di un bambino da parte della ndrangheta era già avvenuta, ma è la prima volta che le ndrine alzano il tiro e decidono di uccidere un bambino sparandogli a bruciapelo. Infatti, fino ad ora, l'elenco dei bambini caduti sotto il fuoco incrociato dei killer è lungo. Sono 28 dal 1951 ad oggi. Ma fino ad ora erano stati colpiti per sbaglio o perché si trovavano nella stessa traiettoria dei proiettili o della vittime. Questa volta invece le cose sono andate diversamente. Per la prima volta le ‘ndrine hanno alzato il tiro decidendo di uccidere anche un bambino come un boss. La prima vittima uccisa dalla ndrangheta in età giovanile è stata una bambina di 3 anni come il piccolo «Cocò».Il fatto è successo nel 1951 il 3 ottobre di quell'anno, ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it