• MARTEDÌ 11 MAGGIO 2021 - S. Fabio martire

Per Al-Sisi la priorità è la repressione: con lui carceri quasi raddoppiate. In Egitto 65mila prigionieri politici e tanti arrestati scomparsi

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilfattoquotidiano.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Quando al-Sisi ha dato il suo placet all’edificazione dell’imponente numero di prigioni, il bisogno nasceva in previsione di un’azione repressiva senza precedenti. Secondo l'ultimo report di 'Arab Network for Human Rights Information' su 120mila detenuti, 65mila sono, oltre ai politici di formazioni ostili al regime, sono giornalisti, avvocati, medici, professionisti in genere e cittadini che hanno manifestato il loro dissenso L'articolo Per Al-Sisi la priorità è la repressione: con lui carceri quasi raddoppiate. In Egitto 65mila prigionieri politici e tanti arrestati scomparsi proviene da Il Fatto Quotidiano.



Sannioportale.it