• MARTEDÌ 11 AGOSTO 2020 - S. Chiara d'Assisi

Coronavirus, il rapporto Iss-Istat: “È causa diretta di morte nell’89% dei pazienti deceduti. Può rivelarsi fatale anche senza concause”

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilfattoquotidiano.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Lo studio si basa sulle informazioni riportate dai medici in 4.942 schede di morte di persone positive: solo per l'11% il decesso è stato dovuto ad altre malattie. Associate al virus, le concause più frequenti sono invece le cardiopatie ipertensive (18% dei decessi), il diabete mellito (16%), le cardiopatie ischemiche (13%) e i tumori (12%). Ma, rileva il rapporto, "non ci sono concause nel 28,2% dei decessi analizzati" L'articolo Coronavirus, il rapporto Iss-Istat: “È causa diretta di morte nell’89% dei pazienti deceduti. Può rivelarsi fatale anche senza concause” proviene da Il Fatto Quotidiano.



Macrolibrarsi
Sannioportale.it