• VENERDÌ 26 FEBBRAIO 2021 - S. Pietro Eymard sac.

Timori di una maggioranza risicata anche alla Camera

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Huffingtonpost.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Il rischio non è solo tra gli scranni del Senato. La paura nel governo di non avere a favore una maggioranza ampia cresce anche alla Camera dove lunedì il premier Giuseppe Conte chiederà la fiducia prima di tutto su se stesso. A Montecitorio la quota politica da raggiungere è 316 sì. “I 38 renziani venuti meno sono tantissimi”, nessuno lo nega nelle chat grilline. Basti pensare che il 9 settembre 2019 il governo Conte II nacque con 343 voti favorevoli, 263 contrari e 3 astenuti alla Camera. Se ai 343 si sottraggono i 38 deputati di Italia Viva si arriva a 305. E se è vero che alcuni parlamentari renziani, come ha fatto oggi Michela Rostan, hanno deciso di votare comunque la fiducia all’esecutivo è anche vero che, per usare le parole di un pentastellato, “davanti a questi numeri risicati non ci si può ammalare. Qui c’è il rischio che il governo cada per un raffreddore. E faccio presente che siamo in pandemia”.L’operazione ‘responsabili’, soprattutto al Senato, si è sgonfiata e lo stesso segretario del Pd Nicola ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it